Workshop Fotografia di Gravidanza e Neonati con Ana Brandt

Blog

Formazione e condivisione. Due parole splendide che dovrebbero far parte del bagaglio di qualunque professionista e che dovrebbero guidarne la strada in tutta la sua carriera! In questo senso l’estate 2014 è stata per me un piatto ricco e variegato di esperienze ed incontri! Tutto è nato al BarCamp organizzato a Roma dall’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU VISUAL, un’occasione in cui ho conosciuto colleghi specializzati da tutta Italia. Da parecchio tempo volevo partecipare ad un workshop di settore e in quell’occasione si è presentata l’opportunità che aspettavo. Non solo, la fotografa che avrebbe tenuto il workshop è una BIG del settore, niente di meno che Anamaria Brandt!!!!!!! Non potevo perdere l’occasione e così a fine giugno ero a Milano emozionata come una bambina e piena di aspettative! Ana Brandt è tra le più conosciute fotografe degli Stati Uniti, lavora nel settore della Kids Photography da oltre 20 anni, vive e lavora in California e ha fondato TAoPaN, The Art of Pregnancy and Newborn, grazie al quale tiene workshop on line o in presenza in tutto il mondo. Ma più di tutto Ana è una donna di carattere e piena di entusiasmo. E per questo mi è piaciuta un sacco!
Workshop Ana Brandt_Sara Bonvicini 1

Il gruppo di fotografe -ops! fotografi dato che un uomo lo avevamo!- era giovane e affiatato, lo studio Photo Lisart che ci ha ospitati bello e luminoso, la mattinata calda e il cielo terso, tutto non poteva che andare nel migliore dei modi. Una sola giornata, ma intensa e proficua, ricca di spunti, modelle -piccole e grandi!-, appunti e fotografie. La mattinata è stata dedicata alla GRAVIDANZA con luce flash. Con noi una splendida mamma di 39 settimane, Jozefina, bellissima modella nella vita e madre di lì a qualche giorno. Ana aveva portato dall’America una valigia piena di vestiti, wraps e accessori. Nel pomeriggio si è parlato di NEONATI e infatti abbiamo avuto due piccole modelle: Arianna di 11 giorni e Micol di appena 8. Lavorare con loro è stato estremamente affascinante. Ana ha un modo di curare i neonati che spiazza: è forte e decisa in ogni movimento che esegue ma contemporaneamente sempre attentissima e dolce in ogni passaggio. Sembra davvero nata per lavorare con questi piccoli e delicatissimi modelli, è così naturale! Tra le sue braccia si addormentavano e solo allora si iniziava a preparare il set per le foto. Ogni posa ed ogni cambio era fatto in totale sicurezza. A turno noi fotografi scattavamo o parlavamo delle “tecniche” da usare. Tutto questo in luce naturale, un’esperienza davvero meravigliosa.
Workshop Ana Brandt_Sara Bonvicini 2
Una curiosità: Ana parlava -ovviamente- inglese mentre tra noi si parlava italiano. Io so di essere una donna espressiva sia a livello di mimica facciale che di gesti, ma sono morta dal ridere quando, a fine workshop, sono stata presentata a suo marito come il prototipo dell’italianità: esuberante e tutta gestualità come nella pubblicità!!! Non so a quale pubblicità americana sugli italiani si riferisse Ana, ma di sicuro di me non si scorderà, si è fatta tante di quelle risate!
Workshop Ana Brandt_Sara Bonvicini 3
Un grazie speciale ad Ana Brandt e al suo entusiasmo, ad Elisabetta Sampugnaro che ci ha tutti ospitati nel suo studio a Garbagnate Milanese e a Silvia Torresan per le foto che mi ritraggono all’opera. Un saluto a tutti i partecipanti, grazie per la bella e divertente esperienza insieme!

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

OUR VERY

LATEST